Al Carnevale di Viareggio c’è un olio da far invidia ai carri

E' quello del Frantoio Massarosa con l'intera nuova linea Pieralisi
Senza categoria
Views: 745

di

Viareggio celebra il suo carnevale dove, accanto a carri di straordinaria bellezza, c’è un olio eccelso che sta riscuotendo grandi consensi nei vari rioni della città in cui si sta festeggiando ormai da giorni con buon cibo, canti, balli e tanta spensieratezza l’evento che l’ha resa celebre nel mondo.
L’olio è quello che mette a disposizione dei tanti viareggini e turisti, il Frantoio Massarosa, quest’anno vestito ancor più di verde e dai profumi maggiormente intensi, grazie al nuovo Protoreattore affiancato dalle innovative gramole My Blend. Un ulteriore ammodernamento per un frantoio che appena un anno prima ha introdotto come decanter lo Spi a due fasi (senza aggiunta d’acqua) e come separatore il Marte, in una rigorosa e puntuale linea Pieralisi che non viene mai meno alle aspettative di chi punta alla massima qualità.
“La tonalità del verde più intenso è apparsa subito appena acceso l’impianto” ricorda Marco Leverone che insieme alla moglie Miria Del Carlo e ai due figli William e Deborah (nella foto), gestisce il frantoio che prende il nome dal Comune a due passi da Viareggio, nel cuore della lucchesia.
“Malgrado una stagione caratterizzata da forte siccità – aggiunge – la campagna olearia è andata abbastanza bene, anche grazie alla scelta di anticipare la frangitura. Con il Protoreattore è significativamente migliorata l’intensità del fruttato, senza contare la straordinaria capacità di valorizzare la struttura organolettica dell’extravergine. Basti pensare che il nostro monovarietale Leccio del Corno ha superato quota 700 in polifenoli. E devo aggiungere che, a mio modo di vedere, anche la resa in olio è aumentata”.
Piena soddisfazione, dunque, per le innovazioni introdotte, in un frantoio che punta da sempre alla massima qualità e imbottiglia con marchio proprio destinato all’Italia, ma anche a Germania, Svizzera e Francia.
Quattro linee di prodotto, tutte di alto prestigio: oltre al monovarietale Leccio del Corno, due 100% italiano (di cui uno Selezione) e un Igp Toscano, che sanno coniugare al meglio anche le proprietà nutraceutiche e salutistiche di questo oro verde. Ma al Frantoio Massarosa sono disponibili anche oli aromatizzatiprodotti sott’olio (funghi, cavolfiori, carciofi, aglio, giardiniera), olive da mensa nonché cosmetici e tisane a base di olio extravergine di oliva. Il tutto, senza dimenticare il contoterzismo con legittima soddisfazione di tanti olivicoltori che lo hanno scelto come centro per la propria molitura.
Ecco perché oggi a Viareggio, guardando i carri sfilare e le tante persone in maschera, tra musiche, balli e coriandoli, ci piace pensare che i profumi ed i sapori dell’olio extravergine di oliva del frantoio Massarosa contribuiranno a rendere ancora più bella, gustosa e armoniosa questa grande festa di carnevale.

Tags: in evidenza, Massarosa, my blend, protoreattore, Viareggio

Potrebbe piacerti anche

Servili: “All’olivicoltura serve un guizzo imprenditoriale”
Il callo di cicatrizzazione: come si forma e quanto impiega

Potresti leggere