25 anni di “Frantoi Aperti”, apripista nell’oleoturismo

Celebrato a Perugia l'anniversario dell'evento umbro
Enti e Associazioni
Views: 18

Con il saluto della presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ed alla presenza dei Sindaci delle città dell’olio e di numerosi operatori si è svolta a Perugia la cerimonia di celebrazione dei 25 anni di “Frantoi Aperti”.
A raccontare l’evoluzione di questo quarto di secolo è stato Paolo Morbidoni, presidente della Strada dell’Olio Evo Dop Umbria che ha ricordato come sia cambiata l’olivicoltura regionale. Alla nascita di Frantoi Aperti, ha ricordato, “non c’era la Dop, si cominciava la raccolta a fine novembre, si mettevano le olive nei sacchi di iuta, ancora in tanti frantoi erano le grandi macine di pietra a scandire i tempi di lavorazione e si prendeva spesso l’olio sfuso, in contenitori molte volte improvvisati. In quegli anni, in quell’incubatore di idee che è stato per diversi anni il Centro Agroalimentare dell’Umbria, è nato l’embrione di Frantoi Aperti per come lo conosciamo oggi. Aprire i frantoi in quegli anni sembrava un’eresia: luoghi spesso impreparati all’accoglienza di visitatori, opifici senza fronzoli, grigi e impregnati di odori acri di morchie, pensati solo per estrarre e conservare olio.
All’inizio Frantoi Aperti era tutto concentrato in un unico week end di novembre diventato poi un mese di eventi dal 2009, un intero mese in autunno in cui i riflettori sono puntati su tutto il territorio regionale. 25 anni sono un traguardo considerevole per Frantoi Aperti in Umbria – ha proseguito Morbidoni – evento che non solo ha fatto da apripista alle prime esperienze di turismo dell’olio a livello nazionale, ma che è stato un vero e proprio incubatore di format che si sono consolidati nel tempo, che hanno fatto della contaminazione di linguaggi e di arti un modello che ha un po’ rivoluzionato l’idea delle manifestazioni dedicate all’olio. Non solo momenti di folklore e degustazione confinati in ambito locale, ma un vero e proprio contenitore culturale che promuove l’Umbria dell’Olio nel suo complesso, accompagnando l’evoluzione delle imprese e dei territori con una comunicazione fortemente innovativa”.
La cerimonia di celebrazione dei 25 anni di Frantoi Aperti in Umbria è stata anche l’occasione per lanciare il nuovo appuntamento, ideato dall’Associazione Strada dell’Olio e.v.o. Dop Umbria, de “La Grande Pedalata” lungo la fascia olivata Assisi – Spoleto, un evento itinerante per le due ruote, che verrà organizzato per il 2023.

Tags:

Potrebbe piacerti anche

Olio di oliva, le quotazioni settimanali: 25 novembre 2022
“Valorizziamo le capacità dei piccoli olivicoltori e frantoiani”

Author

Potresti leggere