Bando Ismea: pioggia di domande, risorse già esaurite

Aperto e chiuso dopo poche ore il portale dell'Istituto
Economia
Views: 441

Aperto alle ore 12 e subito chiuso (erano le ore 16.15) per aver raggiunto il limite massimo della dotazione finanziaria disponibile il portale dell’Ismea per la presentazione delle domande per il Fondo Innovazione. A quell’ora erano infatti già state convalidate complessivamente 1.883 domande, di cui 1.696 a valere sulla dotazione nazionale e le restanti 187 a valere sulla riserva per le imprese con sede operativa nelle zone colpite dall’alluvione del maggio 2023. “Non è più possibile – ha comunicato puntualmente Ismea – convalidare nuove domande per esaurimento delle dotazioni finanziarie destinate alla misura per l’anno 2023”. Si tratta dei primi 75 milioni, una prima tranche a cui seguiranno altri 150 milioni suddivisi equamente per le annualità 2024 e 2025.

Che il bando Ismea potesse ricevere così tante adesioni era nell’aria e i fatti hanno confermato quelle che erano le previsioni. Già dopo un’ora dall’apertura del portale per l’accesso al Fondo aveva registrato più di 27.000 ingressi al sistema per oltre 4.500 domande in compilazione. Alle 14,30 erano già oltre 5 mila le domande in compilazione. Poi, poco dopo le ore 16, la comunicazione della chiusura del sistema. Se ne riparlerà il prossimo anno.

Il Fondo, come noto, finanzia investimenti volti a sostenere la realizzazione e lo sviluppo di progetti di innovazione finalizzati all’incremento della produttività nei settori dell’agricoltura, della pesca e dell’acquacoltura attraverso la diffusione delle migliori tecnologie disponibili per la gestione digitale dell’impresa, per l’utilizzo di macchine, di soluzioni robotiche, di sensoristica e di piattaforme e infrastrutture 4.0, per il risparmio dell’acqua e la riduzione dell’impiego di sostanze chimiche, nonché per l’utilizzo di sottoprodotti.

“Nonostante le scontate problematiche di tipo tecnico – ha dichiarato Andrea Borio, presidente di Federacma, la Federazione Confcommercio delle associazioni nazionali dei rivenditori di macchine agricole e da giardinaggio – il Fondo Innovazione di Ismea ha rispecchiato le aspettative finendo la dotazione a disposizione in pochissimo tempo. Una ulteriore testimonianza di come gli agricoltori bramino innovazione ma confidano tutti nel contributo di queste misure pubbliche che, però, purtroppo accontentano solo pochi. Dinanzi alla mole di domande presentate, chiediamo il possibile scorrimento degli elenchi di chi si è candidato affinché anche le risorse previste per il 2024 vengano destinate in maniera immediata per portare innovazione nei campi italiani. Del resto, sono state accettate domande sino al 133% del totale delle risorse a disposizione”.

Sfoglia gratuitamente l’Olivo News cliccando qui

Tags: bando, Ismea

Potrebbe piacerti anche

Venduti all’asta per 860 euro cinque litri di extravergine
Extravergine, un’alleanza per il rilancio di Dop e Igp

Author

Potresti leggere