Nelle auto di lusso Bentley, pelle dei sedili all’olio di oliva

Domani la presentazione dell'innovativa soluzione Olive Tan
Economia
Views: 708

Bentley, una delle più prestigiose case automobilistiche mondiali, utilizzerà le acque reflue del processo di estrazione dell’olio di oliva per la conciatura di una pelle morbidissima e di qualità assoluta con cui rivestire i propri sedili. La pelle, completamente biologica, prende il nome di Olive Tan e per la Bentley vuole rappresentare un ulteriore tassello per diventare leader nella mobilità di lusso sostenibile. Bentley è universalmente riconosciuta per l’uso di pelli ricercate e raffinate ed è tuttavia costantemente impegnata nella ricerca di migliorare le proprie credenziali in fatto di materiali sostenibili. Questa nuova opzione rappresenta un importante passo avanti: la pelle Olive Tan sarà visibile per la prima volta su un nuovo modello Bentley che sarà presentato domani (venerdì 18 agosto) alla Monterey Car Week, in California.

“La caratteristica distintiva di questa pelle – spiega la casa automobilistica inglese – risiede in un processo di conciatura sostenibile che utilizza un sottoprodotto organico dell’industria olearia. Derivato dalle acque reflue estratte durante la procedura di spremitura delle olive, l’agente conciante rimane privo di metalli, minerali e aldeidi dannosi. Questa tecnica richiede una minore quantità di acqua rispetto a un processo di concia convenzionale e offre anche un’ottima qualità della pelle una maggiore concentrazione di sostanze chimiche rinnovabili”. La pelle organica che ne risulta è incredibilmente morbida e adatta per essere proposta dal marchio di auto di lusso più ricercato al mondo. Bentley Motors è la prima casa automobilistica a utilizzare la tecnologia Olive Mill Wastewater (OMW) della conceria Pasubio SpA, azienda italiana leader del settore.

Marc Stang, Technical Expert Leather di Bentley Motors, ha dichiarato: “La pelle è una componente integrante degli interni delle nostre auto e un elemento primario per creare quella che definiamo la finitura che contraddistingue Bentley. È anche resistente, cosa particolarmente importante visto che l’84% di tutte le auto Bentley costruite sono ancora in circolazione sulle strade del Regno Unito e non solo”.

Tags: , ,

Potrebbe piacerti anche

Olio di oliva, le quotazioni settimanali: 18 agosto 2023
In Puglia è emergenza per l’attacco degli storni alle olive

Author

Potresti leggere