Pieralisi realizza il più grande frantoio dell’Asia centrale

In Azerbaijan, un impianto che lavora 35 tonnellate di olive/ora
Economia
Views: 3K

Targato Pieralisi il più grande frantoio oleario dell’Asia centrale. Si trova in Azerbaijan, un vero e proprio “gioiello tecnologico” immerso in un’ampia distesa di 700 ettari di ulivi, voluto dalla Absheron Olive Garden LLC che ha chiesto all’azienda italiana, leader mondiale nella produzione di macchine olearie, di occuparsi dell’intero processo produttivo, dalla ricezione all’imbottigliamento.
Un impianto chiavi in mano, capace di lavorare quasi 35 tonnellate di olive/ora, coniugando qualità, efficienza e sostenibilità. All’inaugurazione – celebrata alla presenza del presidente dell’Azerbaijan, Ilham Aliyev, con la partecipazione di Alessandro Leopardi CEO & Managing Director e Giorgio Pintagro Chief Commercial Officer – è stata illustrata la straordinaria innovazione del progetto, a partire dalla tecnologia DMF (decanter multifase) con la quale Pieralisi ha rivoluzionato il sistema di estrazione dell’olio di oliva.
Oltre alla realizzazione, il team Pieralisi ha curato la fase di avviamento, la messa in marcia e la formazione del personale, affiancandolo nella prima campagna. Un grande lavoro di squadra che va al di là della semplice operazione commerciale interpretando interamente la filosofia e i valori aziendali che puntano a consolidare la propria leadership in mercati tradizionali ed emergenti, proponendo soluzioni tecnologiche perfettamente misurate sulle specificità delle aziende e, non da ultimo, sulla qualità della produzione di oli di oliva di livello superiore.

Per approfondimenti e video clicca qui

Tags: ,

Potrebbe piacerti anche

Olio di oliva, le quotazioni settimanali: 2 dicembre 2022
Concimazione autunnale: dove, come, quando e perché

Author

Potresti leggere