Ammodernamento frantoi, arriva il sì. Sarà corsa contro il tempo

Atteso per fine mese il via libera di Bruxelles. Ecco la road map
Economia
Views: 2K

Va definendosi la road map per la pubblicazione dei bandi sull’ammodernamento dei frantoi finanziati con complessivi 100 milioni di euro dal Pnrr. Secondo indicazioni più che attendibili, l’autorizzazione di Bruxelles alle modifiche apportate al decreto ministeriale – con le quali si prevede l’ampliamento dell’intensità del sostegno fino al 65% (all’80% per gli under 40) – arriverà a fine mese o al massimo nei primi giorni di luglio. Dal Ministero dovrebbe a quel punto essere convocato un veloce tavolo con le Regioni per un confronto utile ad uniformare il più possibile i criteri di selezione. Come già avevamo anticipato, infatti, le bozze dei bandi che stanno girando in queste settimane vedono significative difformità tra una Regione e l’altra, con meccanismi premianti in alcuni casi che diventano insignificanti in altri. Senza contare le profonde differenze nei livelli di spesa massima ammissibile.

Su questo tavolo di confronto insistono anche le associazioni di categoria che per prime hanno evidenziato le anomalie che stavano sorgendo nelle bozze dei bandi. In particolare, l’Aifo – Associazione italiana frantoiani oleari invierà la prossima settimana una richiesta scritta per un confronto chiarificatore. Non sfugge ai diretti interessati, tra l’altro, che ancora nelle Faq pubblicate dal Ministero non vi siano i chiarimenti utili al riguardo (per vedere le Faq fino ad oggi pubblicate clicca qui).

In ragione di ciò, i bene informati sono fiduciosi che i bandi regionali possano essere pubblicati già a fine luglio. Se restano confermati i 3 mesi di tempo per la presentazione delle domande (agosto, settembre e ottobre) e gli ulteriori 5 per completare le selezioni, la formazione della graduatoria e la comunicazione ai beneficiari con indicazione delle condizioni per il finanziamento, saremo a marzo 2024. Sperando che non sorgano intoppi vari. A quel punto vi sarà la corsa agli ordinativi ed è difficile prevedere quanti frantoi riusciranno ad ammodernare l’impianto e metterlo a regime con la campagna 2024.

Concludiamo ricordando la ripartizione tra le Regioni dei 100 milioni in ordine decrescente: Puglia 27.4 milioni, Calabria 16.5, Sicilia 12.6, Toscana 8.3, Campania 6.4, Lazio 5.8, Abruzzo 5.1, Umbria 3.7, Sardegna 2.8, Marche 2.4, Basilicata 2.3. Liguria 2.1, Molise 1.6. Sotto il milione di euro Veneto (915 mila), Emilia-Romagna (657 mila), Lombardia (428 mila), Friuli-Venezia Giulia (176 mila) e Provincia di Trento (112 mila). Non sono previsti fondi per Piemonte e Valle d’Aosta.

 

Tags: Ammodernamento frantoi, in evidenza

Potrebbe piacerti anche

Caserecce al pesto di mandorle con melanzane, zucchine, fiori fritti e olio Nocellara Messinese
Olio di oliva, le quotazioni settimanali: 16 giugno 2023

Author

Potresti leggere