Olio di oliva, più uniformi le valutazioni sensoriali

Capi panel a raccolta per armonizzare i giudizi su pregi e difetti
Senza categoria
Views: 245

Il CREA Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari ha organizzato nei giorni scorsi presso Finoliva di Bitonto ( in collaborazione con Italia Olivicola e Finoliva Global Service ) un incontro tecnico di armonizzazione per i capi ed i vice capi panel dei comitati di assaggio dell’olio di oliva vergine.

All’incontro hanno partecipato 52 capi e vice capi panel che hanno avuto la possibilità di assaggiare sia gli oli a DOP/IGP ed Extra vergini primi classificati per il fruttato medio ed il fruttato intenso del Concorso Ercole Olivario 2024, sia oli tipici (a DOP e IGP) provenienti dalla regione Puglia, allo scopo di uniformare le scale di valutazione dei giudici sensoriali per quel che riguarda le sensazioni positive di fruttato (e sue componenti), amaro e piccante. A seguire i partecipanti hanno effettuato sedute di allenamento su oli difettati certificati e standardizzati dal COI allo scopo di armonizzare i giudizi per la classifica commerciale.

L’armonizzazione dei capi panel è un traguardo importante per un prodotto alimentare come l’olio di oliva vergine per il quale l’analisi sensoriale entra fra i parametri/caratteristiche utilizzati con fini di discriminazione merceologica ed è necessaria per continuare ad operare con serietà ed impegno in un’attività fondamentale per la tutela della qualità degli oli vergini di oliva nonché della salute e sicurezza degli stessi consumatori.

L’incontro tecnico è stato arricchito con presentazioni sulla normativa in atto per il settore oleario e sulla metodica, in via di adozione al Consiglio Oleicolo Internazionale di Madrid, e concluso con la visita del laboratorio chimico e dello stabilimento della Finoliva Global Service.

Tags: capi panel, profili sensoriali

Potrebbe piacerti anche

I danni della Cimice asiatica nella pianta d’olivo e sulle olive
Tutelare l’olio Igp Toscano dalle contraffazioni: una via d’uscita!

Author

Potresti leggere