Ammodernamento frantoi, ci siamo! Ecco tutte le nuove date

Pubblicato il Decreto ministeriale, bandi entro il 31 ottobre
Economia
Views: 2K

di

Finalmente! Dopo una lunga ed estenuante attesa durata diversi mesi, l’Unione Europea ha dato il via libera alle richieste di modifica avanzate dal Ministero dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare e Forestale relativamente al Decreto sull’ammodernato dei frantoi – 100 milioni di euro le risorse stanziate – permettendo così allo stesso Dicastero di emanare il nuovo Decreto recante l’adeguamento dell’intensità degli aiuti.

Confermato l’innalzamento delle aliquote:  le Regioni e le Province autonome, nell’emanazione dei rispettivi bandi, potranno prevedere fino al 65% di sostegno pubblico sui costi ammissibili, arrivando all’80% per gli investimenti da parte dei giovani agricoltori.

Ecco, invece – ed è la parte ovviamente che più interessa – il nuovo cronoprogramma fissato dal Decreto:
entro il 31 ottobre 2023 – Pubblicazione dei bandi regionali;
entro il 15 gennaio 2024 – Termine di acquisizione delle domande di sostegno;
entro il 30 aprile 2024 – Selezione delle domande ammissibili e formazione della graduatoria (elenco dei progetti ammissibili) e comunicazione ai beneficiari con indicazione delle condizioni per il finanziamento e la realizzazione dell’iniziativa;
entro il 10 maggio 2024 – Trasmissione al Ministero dell’Agricoltura, da parte delle Regioni e Province autonome, dell’esito della selezione delle domande e della formazione della graduatoria con l’indicazione delle somme eccedenti quelle necessarie al pagamento di tutti i beneficiari ammessi, ai fini della successiva riassegnazione delle risorse da parte del Ministero, in attuazione di quanto previsto al punto 1) della Sezione I;
entro il 20 maggio 2024 – Riassegnazione da parte del Ministero delle risorse eccedenti di cui al punto precedente, ai sensi di quanto previsto ai punti 2) e 3) della Sezione I;
entro il 31 gennaio 2026 – Completamento degli investimenti e presentazione della domanda di pagamento del saldo da parte dei beneficiari;
entro il 31 maggio 2026 – Erogazione del contributo a saldo in favore di tutti i beneficiari.

Nel nuovo Decreto è previsto che le Regioni e Province autonome pubblicheranno sui rispettivi siti istituzionali le seguenti informazioni:

  • il testo integrale del regime di aiuti e delle relative disposizioni di applicazione o la base giuridica per gli aiuti individuali, o un link che vi dia accesso;
  • il nome dell’autorità/delle autorità che concede/concedono gli aiuti;
  • il nome dei singoli beneficiari, la forma e l’importo dell’aiuto concesso ad ogni beneficiario, la data di concessione, il tipo di impresa (PMI/grande impresa), la regione nella quale si trova il beneficiario e il settore economico principale in cui il beneficiario svolge le sue attività.

Per leggere l’intero nuovo Decreto ministeriale clicca qui.
Per leggere gli interventi ammissibili clicca qui.
Per leggere gli 80 chiarimenti ministeriali rispetto ai quesiti posti in questi mesi clicca qui.
Per maggior informazioni inviare una mail a olivonews@pieralisi.com e sarete prontamente contattati,.

Tags: Ammodernamento frantoi, Decreto ministeriale, in evidenza

Potrebbe piacerti anche

Sultana, la nuova varietà che rivoluzionerà il superintensivo
Il gelato incontra l’olio extravergine di oliva

Potresti leggere