Anche le Marche puntano a valorizzare l’oleoturismo

Una proposta di legge per coniugare produzione e territorio
Senza categoria
Views: 291

Fornire agli operatori del settore olivicolo uno strumento legislativo innovativo che consenta loro di implementare l’attività per una piena valorizzazione del territorio e delle loro produzioni. Questa l’esigenza principale che ha mosso la Giunta regionale delle Marche a redigere una proposta di legge per l’esercizio dell’attività oleoturistica  che ora sarà inviata all’Assemblea legislativa per il suo esame.
“Abbiamo adottato la procedura straordinaria – spiega l’assessore regionale all’Agricoltura, Andrea Maria Antonini  – perché si è ritenuto necessario fornire uno strumento legislativo innovativo nel più breve tempo possibile agli operatori del settore olivicolo, in modo tale da agevolare l’implementazione di nuove attività strettamente legate al territorio regionale per promuovere, attraverso il turismo dell’olio, quale fenomeno culturale ed economico, sia le produzioni di eccellenza sia i luoghi dove quelle produzioni si originano”.
“La Marche – continua Antonini – hanno un settore produttivo olivicolo rappresentativo del territorio di produzione cosicché una misura come l’oleoturismo è in grado di amplificare notevolmente le caratteristiche di eccellenza dei prodotti, della cultura dei produttori e dei territori di origine, coniugati con la propria tradizione e la propria storia”.
La proposta di legge si prefigge di rendere, pertanto, il settore olivicolo sempre più protagonista muovendosi nel solco della programmazione integrata tra i settori dell’agricoltura, del turismo e del commercio.
A monte della pdl, che si compone di 14 articoli, vi è la legislazione nazionale che definisce le linee guida e gli indirizzi per l’attuazione delle attività oleoturistica.
Sarà istituito l’elenco regionale degli operatori oleoturistici per i quali e per i loro collaboratori è prevista la promozione della formazione, la riqualificazione e l’aggiornamento professionale.

Tags: Marche, oleoturismo

Potrebbe piacerti anche

A Trieste torna Olio Capitale: ecco tutti i numeri dell’evento
Gli interventi complementari alla potatura dell’olivo

Author

Potresti leggere