Loiodice: “Educare all’olio di qualità e dialogo istituzionale”

I capisaldi del presidente Unapol nel bilancio della rassegna di Trieste
Unapol
Views: 800

Unapol, Unione Nazionale Associazioni Produttori Olivicoli traccia un bilancio più che positivo dalla partecipazione alla manifestazione triestina Olio Capitale, il Salone dedicato alle eccellenze dell’olio extravergine d’oliva di qualità (Evo). È stata l’occasione per un interessante confronto con il Ministro dell’Agricoltura e Sovranità Alimentare Francesco Lollobrigida e con l’Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia Donato Pentassuglia.
Il Presidente Unapol Tommaso Loiodice desidera esprimere il suo sentito ringraziamento agli organizzatori di questa ricca edizione, sottolineando come “vi sia stata una grande e importante partecipazione istituzionale, segno che la politica è particolarmente attenta al tema della valorizzazione dell’olio Evo italiano e dei tanti produttori olivicoli che, grazie al loro incredibile lavoro, ci rendono fieri di promuovere e tutelare il nostro prezioso oro verde”.
Il Ministro Lollobrigida, ospite attesissimo della manifestazione, ha dichiarato: “fare un giro tra gli stand ci ha consentito di comprendere meglio un prodotto della nostra nazione che ci inorgoglisce, che ci racconta e ci descrive e che va sempre più qualificato, sostenuto e rafforzato in un’ottica di salvaguardia del principio della qualità, l’unico principio sul quale la nostra economia può rafforzarsi. Se non possiamo competere con le grandi produzioni industriali degli altri paesi, possiamo certamente affermare di essere una superpotenza della qualità. Questo risultato si può raggiungere rendendo i consumatori informati e non condizionati da un sistema di etichettature dannoso e fuorviante”.
In accordo con il Ministro, Loiodice aggiunge: “il nostro compito è quello di educare il consumatore partendo dalle nuove generazioni, possibilmente dalle scuole, affinché l’acquisto di un prodotto come l’olio extravergine di qualità sia percepito come un investimento sulla propria salute”.
Lungo confronto anche con l’Eurodeputata Elena Lizzi, componente della Commissione AGRI del Parlamento Europeo, che ha sostenuto l’importanza di tutelare i nostri prodotti d’eccellenza minacciati dal c.d. nutri-score, “un sistema che rischia di mettere a repentaglio la reputazione delle nostre indiscutibili eccellenze agroalimentari”.
Lo stand di Unapol ha ricevuto anche la gradita visita dell’Assessore Regionale all’Agricoltura Pentassuglia, che ha affermato: “L’olio Evo rappresenta aziende che hanno fatto grandi investimenti e che quotidianamente giocano una partita con il tempo, le intemperie, le fitopatie, tutto quello che in questo momento sta mettendo a rischio le produzioni.
Queste occasioni d’incontro sono importanti appuntamenti di riflessione e approfondimento, per tutelare queste aziende attraverso un’azione sinergica molto forte assieme a tutte le associazioni che raggruppano gli operatori del settore”.
In conclusione, il Presidente Loiodice si dice ottimista e auspica “di continuare a lavorare al fianco delle istituzioni allo scopo di valorizzare e tutelare un prodotto che racconta un intero Paese, l’Italia, con le sue tradizioni, i suoi territori, le sue inimitabili bellezze. Se educheremo i consumatori a comprendere il lavoro dei nostri agricoltori, sicuramente riusciremo a dare ai nostri produttori delle risposte concrete”.

Tags: Lollobrigida, Pentassuglia, Unapol

Potrebbe piacerti anche

Interrare i residui di potatura migliora fertilità e ritenzione idrica
Olio di oliva, le quotazioni settimanali: 17 marzo 2023

Author

Potresti leggere