Oliveti, i benefici del silicio contro siccità, gelo e parassiti

I risultati di uno studio evidenzano l'efficacia degli interventi
Tecnica e Ricerca
Views: 917

Ricercatori dell’Università di Córdoba hanno pubblicato il primo grande studio che esamina il silicio come fertilizzante per gli oliveti. Hanno concluso che questo elemento potrebbe proteggere dalla siccità e da un’ampia gamma di parassiti e malattie e può essere applicato agli oliveti, sia irrigui che non, senza impatti ambientali negativi.

Numerosi studi hanno dimostrato che il silicio – secondo elemento più abbondante nel terreno dopo l’ossigeno – migliora la capacità delle piante di resistere agli effetti dei principali fattori di stress, tra cui siccità, gelo, salinità e squilibrio nutrizionale, parassiti e agenti patogeni. La maggior parte di questi studi, tuttavia, ha riguardato solo colture terrestri come grano, riso, pomodori e ortaggi a radice.

Per stabilire una base scientifica per l’applicazione efficace della fertilizzazione al silicio negli oliveti, il team ha condotto tre esperimenti presso la fattoria sperimentale dell’Università di Córdoba, utilizzando cultivar Arbequina e Picual.

In ogni esperimento, i ricercatori hanno studiato l’efficacia di due metodi di fertilizzazione con silicio: applicazione diretta alle radici tramite acqua di irrigazione e alle foglie tramite uno spray fogliare. Dopo 120 giorni di trattamento, tutte le piante contenevano un notevole accumulo di silicio nelle radici. Anche foglie e germogli avevano livelli significativi di silicio. Inoltre, le differenze nell’accumulo di foglie tra le piante trattate e quelle di controllo (non trattate) erano evidenti entro 60 giorni dall’applicazione.

L’accumulo di foglie è di particolare importanza. Lo strato di gel di silice che si forma tra gli strati esterni della foglia funge da barriera fisica, conferendo protezione contro molti parassiti, malattie e stress abiotici, come la siccità. Inoltre, studi precedenti hanno mostrato un aumento attivo della fotosintesi nelle foglie di questo strato.

Al termine dei loro esperimenti, i ricercatori hanno scoperto che entrambi i metodi di applicazione – irrigazione e spray fogliare – erano ugualmente efficaci nell’aumentare i livelli di silicio nelle piante. Questo risultato li ha portati a concludere che il metodo di irrorazione fogliare potrebbe fornire agli oliveti non piovosi gli stessi benefici che il metodo di irrigazione conferisce agli oliveti irrigati.

Se ulteriori studi confermassero l’efficienza del silicio come metodo efficace per il controllo di parassiti e malattie, i risultati potrebbero avere implicazioni economiche e ambientali significative. Il silicio è facilmente disponibile e reperibile come silicato di potassio all’interno di corroboranti o fertilizzanti da distribuire per via fogliare e presenta un problema ecologico minimo o nullo.

Tratto da Olive Oil Times

Tags: in evidenza, silicio

Potrebbe piacerti anche

I difetti dell’olio che si creano durante la raccolta delle olive
I punti di forza per contrastare il lento declino dell’olivicoltura

Author

Potresti leggere