Con l’oleoturismo forte spinta al made in Italy

Enti e Associazioni
Views: 279

L’oleoturismo apre le porte ad una nuova importante stagione per la valorizzazione dell’olio extravergine d’oliva italiano. Ne è convinto il Presidente di Unaprol – Consorzio Olivicolo Italiano, David Granieri, che esprime grande soddisfazione per la firma del decreto attuativo che stabilisce linee guida e requisiti per l’esercizio dell’attività oleoturistica.

“Si aprono scenari molto interessanti per i territori a forte vocazione olivicola e per i produttori del nostro Paese – spiega Granieri -. Abbiamo la possibilità di valorizzare questo prodotto straordinario arrivando direttamente ai consumatori attraverso il racconto di storie, legami, ed emozioni dei produttori e dei luoghi di produzione”.
“Ringrazio di cuore i Ministri Patuanelli e Garavaglia, il sottosegretario Battistoni e quanti hanno contribuito a questo risultato che è stato raggiunto anche grazie alla determinazione e al lavoro incessante di Unaprol e dell’associazione Città dell’Olio”, continua Granieri -. Adesso ci auguriamo che le regioni colgano l’importanza di questa iniziativa e si attivino subito per allineare le proprie normative locali alle linee guida del decreto”.

Tags: ,

Potrebbe piacerti anche

L’olio del frantoio è sempre extravergine?
Produzione nazionale a 315 mila tonnellate

Author

Potresti leggere