Tagliatelle al verde di primavera con olio Veneto Valpolicella Dop

Le ricette di Roberta
Views: 529

Con la prima domenica di primavera non poteva che essere un gustoso piatto ispirato a questa stagione la proposta che “La cucina di Roberta all’extravergine” ci propone oggi. Le tagliatelle al verde di primavera sono personalizzate da Roberta Ruggeri con una rinomata Dop, la Veneto Valpolicella, che presenta un colore giallo con lieve tonalità di verde per gli oli freschi, odore e sapore fruttato, con lieve sensazione di amaro e retrogusto muschiato. Grignano o Favarol le varietà olivicole che la contraddistinguono, unitamente alle altre presenti nel territorio di origine.

Difficoltà: facile
Preparazione: 15 min
Cottura: 12 min
Dosi per: 4 persone
Costo: basso

INGREDIENTI

  • 250 g di tagliatelle all’uovo
  • 200 g piselli
  • 1 mazzetto di asparagi verdi
  • 10 steli di erba cipollina
  • sale
  • lamelle di mandorla
  • olio extravergine di oliva Veneto Valpolicella Dop, fruttato medio

PREPARAZIONE

Sgranare i piselli, lavare l’erba cipollina, pulire e tagliare la zucchina e gli asparagi (di quest’ultimi metterne da parte un paio per la composizione finale del piatto). Lessare piselli, zucchina e asparagi per 12 minuti in acqua salata.
Trascorso il tempo inserire il tutto in un frullatore assieme all’erba cipollina, circa 30 ml di olio extra vergine di oliva Veneto Valpolicella Dop, mezzo bicchiere di acqua di cottura e frullare fino ad ottenere una crema.
Cuocere le tagliatelle all’uovo in abbondante acqua salata, scolare e condire con la crema verde di primavera. Comporre il piatto con l’aiuto di un coppa-pasta: sistemare lungo la circonferenza gli asparagi verdi crudi (tenuti da parte) tagliati con uno sbucciapatate a fettine sottilissime per la lunghezza, inserire al suo interno le tagliatelle cremose, decorare il piatto con i vegetali che hanno composto il piatto, aggiungere qualche lamella di mandorla e condire con un filo di olio extra vergine di oliva Veneto Valpolicella Dop.

Tags: la cucina di roberta

Potrebbe piacerti anche

Olivo, mosca già all’opera e con essa anche i parassiti fungini
Fisiopatie primaverili nell’olivo: sintomi, minacce e rimedi

Author

Potresti leggere