Loiodice: “Con la grandinata perso il lavoro di un anno”

Sopralluogo tra gli oliveti del presidente di Unapol
Unapol
Views: 754

“Il lavoro di un intero anno perso poco prima della raccolta. Un disastro economico che mette a repentaglio la sopravvivenza di tante aziende agricole e le economie di interi territori”. Così il presidente di Unapol Tommaso Loiodice (nella foto) dopo essersi recato personalmente negli oliveti del foggiano e del nord barese che hanno registrato i maggiori danni per il nubifragio, la grandine e le raffiche di vento che hanno sferzato questi territorio nel fine settimana. 

“Le olive, giunte ormai a maturazione – ha continuato Loiodice – non hanno retto agli eventi atmosferici ed è davvero frustrante dover vedere il frutto degli ulivi spazzato via a ricoprire il terreno. Sono scene a cui non vorremmo assistere”. Alla visione impietosa di un folto tappeto di olive cadute, si aggiungono i danni agli ulivi ormai spogli, con migliaia di piante colpite duramente dalla grandine e dal forte vento. “Si tratta dell’ennesimo evento nefasto per l’agricoltura pugliese di quest’anno. Solo che le olive, in questo caso, erano mature e pronte per la raccolta. Continuano ad arrivarci segnalazioni dai nostri olivicoltori disperati”.

Una situazione particolarmente grave, che per il presidente di Unapol “richiede uno sforzo congiunto di operatori e Governo al fine di trovare soluzioni che proteggano gli investimenti dei nostri produttori olivicoli. Eventi atmosferici estremi sono sempre più frequenti, e lo scotto dei cambiamenti climatici ricade principalmente sul settore maggiormente esposto, quello agricolo, che necessita quindi di maggior tutela. Un anno di duro lavoro non può essere vanificato da pochi minuti di grandine. Ci uniamo quindi al coro delle altre sigle di tutela e rappresentanza del mondo agricolo per richiedere maggiori garanzie assicurative e di ristoro, affinché gli sforzi dei nostri produttori olivicoli siano tutelati e valorizzati al meglio”.  

Tags: grandine, Loiodice, Puglia, Unapol

Potrebbe piacerti anche

Contro la verticilliosi dell’olivo ecco tre nuove varietà resistenti
Grandine e raffiche di vento, danni all’olivicoltura pugliese

Author

Potresti leggere