Mese per mese, tutti i lavori in oliveto durante questo 2024

Concimazione, potatura, difesa fitosanitaria: i consigli utili
AIPO
Views: 20K

di

È importante conoscere e stabilire i tempi dei lavori agricoli in oliveto, come le potature e le concimazioni. E fondamentale sapere i periodi di sviluppo dei principali ai parassiti, così da programmare azioni preventive e di contrasto. Abbiamo così, di massima, predisposto un calendario che riassume le fasi fenologiche, i lavori e le azioni fitosanitarie da seguire.

GENNAIO
Fase Fenologica
: riposo vegetativo.
Lavorazioni al terreno: siamo in uno dei mesi più asciutti dell’anno e i cambianti climatici in atto consentono ai terreni di non essere né gelati né bagnati, ma con un’umidità che permette di eseguire lavorazioni con il minimo sforzo e il miglior risultato. Così, dove possibile, sono da attuare delle lavorazioni. Se l’oliveto è inerbito andranno utilizzati ripuntatori con la funzione di effettuare tagli verticali nella terra, che lascino intatto lo strato erboso superficiale, mentre scendono a una profondità di circa 30 cm, migliorando la struttura del terreno, favorendo il radicamento delle piante e il drenaggio delle precipitazioni, evitando fenomeni di ruscellamento.
Pure negli oliveti a terreno nudo è possibile usare ripuntatori, a denti fissi o a molle, in questo modo il terreno smosso non è riportato in superficie ed è possibile usare un trattore anche di media o piccola potenza, 50-70 hp. La profondità da raggiungere sarà sempre di 30-35 cm.
Se il ripuntatore ha una limitata larghezza rispetto alle distanze tra fila e fila, sarà bene partire dai lati e chiudere al centro: alla fine il terreno lavorato si presenterà smosso in superficie e, in sezione, aumenterà la macroporosità e lo sgretolamento della massa.
Potature: solo potature di risanamento contro la carie del legno, chiamata slupatura.

FEBBRAIO
Fase Fenologica
: siamo ancora in riposo vegetativo.
Potatura: dopo la seconda metà del mese sarà possibile iniziare con le potature di produzione. Al termine delle operazioni di taglio va attuata la disinfestazione con prodotti rameici: abbassano la popolazione fungina e determinano la caduta delle foglie colpite da  Occhio di pavone.

MARZO
Fase Fenologica: ripresa vegetativa, primo ingrossamento e differenziazione delle gemme.
Potatura: vanno proseguite le operazioni di taglio.
Difesa fitosanitaria: se non attuato in post potatura, è consigliabile un trattamento fitosanitario con prodotti rameici. Se presenti parassiti del legno, Fleutribo e Ilesino, provvedere a creare delle “fascine esca”.

APRLE
Fase Fenologica: germogliamento e accrescimento dei germogli apicali e laterali.
Concimazione: completare la concimazione con azotati; è possibile ricorrere alla concimazione fogliare.
Potatura: continuare con le cesoiature.
Difesa fitosanitaria: per la Mosca delle olive controlli presenza delle popolazioni svernanti. Tignola dell’olivo: iniziare il monitoraggio per la prima generazione “antofaga”. Cecidomia: verifica della presenza di galle su foglie. Cimice asiatica: uscita di adulti dai siti di svernamento. Rodilegno Giallo: posizionamento di trappole a cattura massale.

MAGGIO
Fase Fenologica: inizio di mignole – mignolatura- fioritura.
Concimazione: impiego di azotati e microelementi, boro.
Difesa fitosanitaria: Tignola: proseguire nel monitoraggio della generazione antofaga, stabilire l’eventuale trattamento fitosanitario. Per i parassiti del legno: togliere dall’oliveto e bruciare, se possibile, le “fascine esca”. Euzofera: posizionare trappole da monitoraggio catture. Occhio di Pavone: eventuale trattamento fitosanitario con rameici o Dodina.

GIUGNO
Fase Fenologica: allegagione dei frutticini – primo ingrossamento olive.
Difesa fitosanitaria: Tignola: monitoraggio della generazione antofaga, stabilire l’eventuale trattamento fitosanitario. Mosca: posizionamento trappole da monitoraggio e cattura massale. Cotonello dell’olivo: possibile presenza. Cocciniglie: monitorare la presenza. Cimice asiatica: valutare presenza di ovature. Euzofera: monitorare catture.

LUGLIO
Fase Fenologica: primo ingrossamento olive, indurimento del nocciolo.
Difesa fitosanitaria: Mosca: monitoraggio volo adulti – utilizzo antideponenti (caolino, zeolite, calce o talco), eventuale intervento fitosanitario.

AGOSTO
Fase Fenologica: secondo ingrossamento olive – inolizione.
Potatura:
eventuale rimonda estiva.
Difesa fitosanitaria: Mosca delle olive: monitoraggio volo adulti e valutazione infestazione attiva sulle olive, eventuale intervento fitosanitario. Margaronia e Cimice asiatica: controllo presenze, gli interventi contro la Mosca dell’olivo ne riducono la popolazione. Occhio di pavone o Cicloconio: mantenere una costante osservazione. Fumaggine: ove presente è consigliato un intervento con prodotti rameici. Eventi grandinigeni: qualora avvengano si consiglia la disinfezione delle ferite con prodotti rameici.

SETTEMBRE
Fase Fenologica: inizio invaiatura.
Difesa fitosanitaria: Mosca delle olive: monitoraggio volo adulti e controllo infestazioni, eventualmente intervenire con prodotti specifici. Margaronia e Cimice asiatica: mantenere il controllo. Oziorrinco: valutare presenze e, eventualmente, posizionare fasce di fibra sintetica. Occhio di Pavone: valutare la presenza diffusa di macchie in caso di infezioni utilizzare prodotti a base di rame o Dodina.

OTTOBRE
Fase Fenologica: invaiatura. Valutazione degli indici di maturazione. Preparazione terreni alla operazione di raccolta. Tra la seconda e la terza decade del mese si da inizio alla operazione di raccolta.
Difesa fitosanitaria: Mosca dell’oliva: proseguire nel monitoraggio e nel controllo infestazioni eventualmente intervenire con sostanze attive facendo attenzione ai tempi di carenza. Margaronia e Cimice asiatica: mantenere il controllo. Rodilegno Giallo: se si riscontra la presenza di gallerie, soprattutto su rami giovani, procedere alla eliminazione dell’insetto in modo meccanico con l’utilizzo di filo di ferro.

NOVEMBRE
Fase Fenologica: maturazione – raccolta olive.
Concimazione: completate le operazioni di raccolta, attuare le concimazioni autunnali al termine delle quali è poi consigliabile un intervento con prodotti rameici.

DICEMBRE
Fase Fenologica: inizio riposo vegetativo.
Difesa fitosanitaria: completata l’attività di raccolta è consigliabile un intervento di disinfezione con prodotti rameici, Attenzione agli abbassamenti delle temperature.

Direttore AIPO
Associazione Interregionale
Produttori Olivicoli

Sfoglia gratuitamente l’Olivo News cliccando qui

Tags: Aipo, Calendario, in evidenza

Potrebbe piacerti anche

Torna il rischio rogna dell’olivo con le basse temperature
I benefici dell’Evo nel cervello di chi ha deficit cognitivi lievi

Author

Potresti leggere