Frantoiani uniti nel Gruppo d’acquisto per energia a basso costo

L'esperienza in Puglia sta dando risultati economici molto positivi
Economia
Views: 1K

È un’esperienza meritevole di essere posta in risalto quella avviata dai frantoiani pugliesi che hanno costituito un Gruppo di acquisto di energia per i loro impianti. Un’esperienza unica a quanto se ne sappia nel mercato nazionale del settore oleario. E al terzo anno di attività, la rete sta aumentando il numero di aderenti, con significativi risparmi per una voce – quella energetica appunto – che incide in maniera non indifferente nel periodo di piena attività degli oleifici.

Protagonisti di questa iniziativa l’Associazione frantoiani della Puglia e il Distretto pugliese delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica “La Nuova Energia” – sistema pubblico-privato a cui aderiscono circa 300 aziende, associazioni, enti ed università. Insieme hanno coinvolto BuyEnergy.it per avviare un’asta online in grado di individuare il distributore di energia capace di offrire il prezzo migliore. Un’asta che viene ripetuta di anno in anno, in grado di restare sempre competitiva rispetto al mercato e garantire ai frantoiani un significativo risparmio economico.

Per questa nuova asta appena conclusa, che va da dicembre 2024 a dicembre 2025 sottolinea il presidente dell’Associazione frantoiani di Puglia, Stefano Caroli sono già coinvolte 22 aziende per una cinquantina di contatori, tenuto conto che molti degli aderenti gestiscono più attività produttive. E c’è anche spazio per ulteriori ingressi. La formula consente a ciascun aderente di avere meno aggravi economici sia sui costi fissi che sulla componente variabile. Un vantaggio enorme, suffragato anche dalla massima trasparenza. Ed è importante, questa trasparenza, visto che il mercato energetico ha oscillazioni difficili da prevedere per i non addetti ai lavori e la contrattualistica è ricca di tecnicismi che nascondono insidie economiche e legali che non riusciamo a controllare. Da soli non avremmo mai potuto ottenere questi risultati. Ed il supporto del Distretto Pugliese La Nuova Energia è stato determinante”.

Beppe Bratta e Stefano Caroli

Gli fa eco Beppe Bratta, presidente del Distretto che sottolinea come “il servizio è stato garantito senza alcun onere a carico del Distretto, in un sistema di massima trasparenza, senza costi nascosti. È stata coinvolta BuyEnergy.it, una delle aziende del Distretto, che è leader a livello nazionale della consulenza energetica indipendente e si occupa in particolare di creare e gestire aste al ribasso per Gruppi di acquisto”.

Da qui la costituzione del Gruppo di acquisto per alcuni milioni di kWh – valori stimati sulla base dello storico delle aziende aderenti – che ha rafforzato il potere contrattuale dei frantoiani pugliesi con l’inevitabile attenzione da parte delle direzioni commerciali delle grandi aziende di energia elettrica.

“La scelta di effettuare l’asta online ogni anno sull’acquisto di energia, senza possibilità di rinnovo tacito – aggiunge Caroli – lascia libero il Gruppo da obblighi di qualsiasi natura, cosicché ogni frantoiano è in grado di valutare il vantaggio ottenuto e la volontà di continuare a farne o meno parte. Le adesioni crescenti ci confermano che abbiamo intrapreso una strada molto apprezzata dai nostri soci che, rispetto a quando decidevano da soli il loro fornitore, si trovano bollette più leggere, specialmente nel periodo di piena attività che va da ottobre a gennaio”.

Chi fosse interessato ad aderire, può contattare l’Associazione frantoiani di Puglia: segreteria@puglia.associazionefrantoiani.it – Tel: 345 1125275.

Tags: Beppe Bratta, Gruppo di acquisto di energia, in evidenza, Puglia, Stefano Caroli

Potrebbe piacerti anche

Olio di oliva, le quotazioni settimanali: 14 giugno 2024
Caolino contro siccità e mosca dell’olivo, le domande più frequenti

Author

Potresti leggere