Valorizzare gli oli monovarietali patrimonio di biodiversità

Al via la Rassegna Nazionale giunta all'edizione numero 21
Enti e Associazioni
Views: 974

Nonostante l’annata olivicola poco “fortunata”, AMAP – Agenzia per l’innovazione del Settore Agroalimentare e della Pesca (ex ASSAM) ha dato il via alla 21^ edizione della Rassegna Nazionale degli oli monovarietali, per offrire visibilità ai produttori che sono riusciti ad ottenere un buon risultato e proseguire nel percorso di studio delle potenzialità della biodiversità olivicola italiana.

La Rassegna non è infatti un Concorso: l’obiettivo non è valutare il miglior olio, ma portare un contributo alla caratterizzazione degli oli monovarietali ottenuti dalle numerose varietà autoctone, per valorizzare la biodiversità e le produzioni nazionali.

Tutti i dati che annualmente vengono raccolti sono analizzati statisticamente dall’IBIMET CNR di Bologna, con cui l’Agenzia collabora da anni, per definire le tipologie sensoriali e i profili organolettici ed analitici di riferimento per le varietà italiane. La banca dati degli oli monovarietali, che attualmente contiene 4.087 campioni, da 195 varietà, provenienti da 19 regioni italiane, fornisce preziose informazioni sulle proprietà nutrizionali, salutistiche e sensoriali degli oli monovarietali; aggiornata ogni anno, è consultabile sul sito www.olimonovarietali.it.

I campioni che perverranno alla Rassegna saranno assaggiati dal Panel regionale AMAP-Marche, riconosciuto dal Ministero dell’Agricoltura sin dal 2004, mentre le analisi chimiche saranno effettuate dal Centro Agrochimico Regionale dell’Agenzia, accreditato ACCREDIA e iscritto all’elenco nazionale dei laboratori autorizzati al rilascio dei certificati di analisi ufficiale nel settore oleicolo, riconosciuto dal Ministero dell’Agricoltura.

Sono previsti Riconoscimenti speciali per:
Varietà di nuova presentazione (ai produttori che presentano alla Rassegna varietà mai pervenute negli anni precedenti, descritte in pubblicazioni e catalogate).
Riconoscimenti di eccellenza nell’ambito delle tipologie monovarietali maggiormente rappresentate alla 21^ Edizione (numero di campioni partecipanti alla Rassegna superiore a 10).
Attestati di eccellenza a tutti gli oli che raggiungono un punteggio ≥ 8 al Panel test.

I campioni possono essere inviati al Centro Agrochimico regionale in uno dei seguenti periodi:
dal 13 novembre al 15 dicembre 2023
dal 15 al 26 gennaio 2024

Quota di partecipazione:
– 90 euro pacchetto Rassegna (profilo sensoriale, composizione in acidi grassi e contenuto in polifenoli totali);
– 120 euro pacchetto qualità (oltre ai precedenti, acidità, perossidi, costanti spettrofotometriche e Panel test).

E’ prevista, senza costi aggiuntivi, la valutazione della Shelf life (stato di conservazione a quasi un anno dalla produzione) sugli oli ammessi alla Rassegna e conservati in una cella climatizzata presso i locali dell’Agenzia, ad opera del Panel AMAP-Marche.
I campioni pervenuti saranno inoltre utilizzati, in forma anonima, a fini tecnico-scientifici nell’ambito di specifici progetti in collaborazione con Istituti di ricerca e Università, per una ulteriore caratterizzazione e valorizzazione del ricco patrimonio nazionale di biodiversità, e per eventi divulgativi e formativi.

Modalità di partecipazione e schede di adesione (per azienda e per campione) possono essere scaricate dal sito www.amap.marche.it e www.olimonovarietali.it

Luogo, date della manifestazione e modalità di divulgazione dei risultati verranno comunicati successivamente.

Per informazioni:
Barbara Alfei: tel. 071.808319, alfei_barbara@amap.marche.it
Donatella Di Sebastiano: tel. 071.808303, disebastiano_donata@amap.marche.it

Sfoglia gratuitamente l’Olivo News cliccando qui

Tags: Alfei, in evidenza, Rassgna Monovarietali

Potrebbe piacerti anche

Ecco come si determina la qualità di un olio di oliva
Olio di oliva, le quotazioni settimanali: 24 novembre 2023

Author

Potresti leggere