Birra all’olio di oliva premiata come miglior bevanda alcolica

Alla più importante fiera di cibo e trasformazione alimentare
Tecnica e Ricerca
Views: 1K

Una birra prodotta con estratto di oliva è stata premiata al Sial di Parigi – tra le più grandi fiere mondiali di cibo e trasformazione alimentare – come la bevanda alcolica più innovativa. Il suo nome è OliBa green Beer ed è prodotta a Bajo Aragón, ai piedi dei Pirenei spagnoli, con estratto di olive della varietà autoctona Empeltre: una birra in stile Pilsner – brillante, trasparente e con schiuma – che, stando a chi se ne intende, sorprende per il suo attraente colore verde smeraldo, ricordando l’olio extravergine appena spremuto.
Ivan Caellas Colomés, amministratore delegato di OliBa Green Beer, ha ammesso a Olive Oil Times che l’ispirazione per la birra è venuta durante una degustazione di olio d’oliva che stava ospitando nella tenuta della sua azienda. “Produco oli verdi con olive verdi – ha ricordato – e volevo emulare il colore dell’olio nella birra”. Ne è venuta fuori una birra artigianale con le olive della cultivar presente nella regione, capace di infondere i sapori, gli aromi e i colori delle olive stesse, con un profilo aromatico unico.
Nel processo di produzione, l’estratto di oliva viene aggiunto nella fase finale, quella della fermentazione, che, in base alla sperimentazione, è risultato il momento migliore per esaltare il gusto e l’aroma. La fermentazione dura 10 giorni, dopo di ché la birra viene messa in botte e fatta riposare per altri 10 giorni.  A quel punto è pronta per essere bevuta. La birra premiata è la seconda della linea a base di olive verdi prodotta dall’azienda spagnola e fa seguito alla Original One, realizzata con gli estratti di olive autoctone dei pre-Pirenei. In fase di studio una terza birra alle olive, stavolta analcolica.
“In fiera abbiamo avuto molti incontri con distributori interessati a commercializzare la nostra birra da molti paesi – ha affermato Caellas – stabilendo contatti e concluso accordi che contribuiranno ad aumentare le vendite in modo esponenziale. ”
In Italia era stata data notizia, lo scorso anno, a cura della Coldiretti, di una birra prodotta nel Lazio con foglie di olive capaci di bilanciarne l’amaro e l’acidità.

Tags: ,

Potrebbe piacerti anche

Sicolo eletto vicepresidente del Comitato Consultivo COI
Regione per regione, come sta andando la nuova campagna

Author

Potresti leggere