Giacenze oli, scende ancora l’extravergine italiano

Le variazioni registrate nel puntuale report di Frantoio Italia
Economia
Views: 193

Prosegue costante il calo delle giacenze dell’extravergine italiano. Nel puntuale report Frantoio Italia redatto come di consueto dall’Icqrf e riferito alle giacenze di olio sulla base dei registri telematici, nell’ultimo mese (30 aprile – 30 maggio 2022) le giacenze di Evo nazionale sono scese da 147.492 a 135.160 tonnellate, con un calo di oltre l’8%.
Tra gli extravergini è stato il calo decisamente più marcato in quantità (pressoché stabili le scorte di olio europeo a 86 mila tonnellate e quelle extra Ue a 7.700 tonnellate).
Su base annua, viceversa le scorte di extravergine italiano sono maggiori del 22%. Certo, la produzione di olio nell’ultima campagna, come già ricordato in precedenti report, è stata decisamente superiore, ma questo aumento contrasta con i valori degli altri extravergini: quello europeo in giacenza è infatti sceso nell’anno di riferimento da 101 mila alle già dette 86 mila tonnellate (-15,5%), mentre quello extra Ue da 12 mila alle 7.700 (-38,3%).
Le giacenze complessive di olio di oliva sono pari a 313 mila tonnellate, di cui il 75% è rappresentato da extravergine. Le giacenze maggiori si registrano in Puglia (36%), Toscana (16,6%), Umbria e Calabria (9,3%).

Tags: , ,

Potrebbe piacerti anche

Pannelli: “Biostimolanti? Diffido di chi vende miracoli”
Tignola dell’olivo, entrata nel vivo la seconda generazione

Author

Potresti leggere