L’olio di oliva efficace nella prevenzione del cancro al colon

Studio spagnolo evidenzia i positivi effetti dell'idrossitirosolo
Senza categoria
Views: 596

Il positivo effetto dell’idrossitirosolo contenuto nell’olio di oliva sulle cellule del cancro al colon ha aperto interessanti scenari su prevenzione e trattamento di questa particolare patologia che solo nel 2022 ha colpito circa 48 mila italiani, di cui 26 mila uomini e 22 mila donne.

A studiarne gli effetti è stato un gruppo dell’Istituto di ricerca biomedica e piattaforma di nanomedicina di Malaga, in Spagna.
Di fatto l’idrossitirosolo, composto chimico di cui sono note da tempo le sue proprietà antiossidanti, interviene a modificare l’attività di alcune parti del dna delle cellule cancerogene del colon. Un cambiamento che avviene attraverso un processo chiamato metilazione e che influenza i geni specifici della patologia.

“Questo lavoro – ha detto alle riviste scientifiche la dottoressa María del Carmen López de las Hazas – evidenzia la capacità di alcuni nutrienti o componenti bioattivi della dieta di regolare il nostro epigenoma, vale a dire l’insieme dei geni che compongono il nostro Dna, riducendo così il rischio di alcune malattie”.

I risultati ottenuti dallo studio, stando a quanto assicurano i ricercato, offrono nuove conoscenze sugli effetti dell’idrossitirosolo sul Dna e sul loro potenziale impatto nella prevenzione e nel trattamento del cancro del colon-retto. Fatto questo che aiuta a comprendere ulteriormente i benefici della dieta mediterranea, stimolando la popolazione a scelte alimentari sana.

Anche uno studio dell’Università “Aldo Moro” di Bari, condotto alcuni anni fa, aveva suggerito l’efficacia del consumo di olio extravergine di oliva in pazienti che hanno una predisposizione famigliare alla neoplasia del colon ed anche per coloro che sono affetti da morbo di Crohn o da retto-colite ulcerosa, due malattie flogistiche dell’intestino ad alto rischio di degenerare in ma

Tags: cancro al colon, Idrossitirosolo, medicina, ricerca

Potrebbe piacerti anche

L’influenza della temperatura nella qualità dell’olio
Come prevenire gli infortuni più comuni nella raccolta di olive

Author

Potresti leggere