L’olio nello sviluppo post-natale

Tecnica e Ricerca
Views: 374

È stato dimostrato che lo sviluppo postnatale dei bambini di madri che hanno consumato olio d’oliva durante la gravidanza è migliore in termini di altezza, peso, comportamento e riflessi psicomotori.

Lo rivela il COI, Consiglio Oleicolo Internazionale, nel consueto aggiornamento sui risaultati di ricderche scientifiche che mettono in correlazione olio di oliva e salute.

Il feto ha bisogno di vitamina E per crescere. Il neonato ha anche bisogno di una riserva di vitamina E per combattere lo stress ossidativo causato dall’ingresso in un’atmosfera di ossigeno. Pur non essendo molto abbondante nell’olio di oliva, è presente in quantità sufficiente grazie alla resistenza dell’olio di oliva all’ossidazione.

Quindi, sia la quantità che il tipo di cibo consumato nella dieta durante la gravidanza giocano un ruolo chiave negli adattamenti metabolici che avvengono nella madre e nella sua relazione funzionale con il feto.

Tags: ,

Potrebbe piacerti anche

Trenta milioni per nuovi oliveti
Cutrera, un frantoio ipertecnologico

Author

Potresti leggere