Prezzi dell’olio, in Calabria nasce la commissione camerale

Meno dipendenza da altre piazze e valori più aderenti alla realtà
Enti e Associazioni
Views: 617

Nominata la commissione per la rilevazione dei prezzi dell’olio di oliva della Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia. Il provvedimento è stato adottato dalla giunta dopo che il presidente Pietro Falbo ha riepilogato i passaggi amministrativi compiuti dall’ente al fine di promuovere il settore olivicolo delle tre province, attraverso proprio la messa a punto di un servizio finalizzato alla rilevazione dei prezzi dell’olio di oliva.

La filiera dell’olio, ricorda l’ente camerale, rappresenta, infatti, un asset strategico per l’agricoltura dei tre territori. La possibilità di far rilevare il prezzo direttamente da parte della Camera di Commercio consentirà di evitare la dipendenza dalle quotazioni di altre piazze e ottenere una rappresentazione più aderente al reale di quanto oggi avviene invece nelle province di competenza. A tal fine, parallelamente alla predisposizione del regolamento approvato dal Consiglio Camerale lo scorso 4 settembre, l’ufficio prezzi ha avviato riunioni esplorative con i principali esponenti delle Associazioni di Categoria e con l’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Catanzaro per definire il numero di componenti da insediare nella commissione, il listino da sottoporre ad analisi nelle sedute di rilevazione e la periodicità delle riunioni.

Tags: Calabria, commissione prezzi

Potrebbe piacerti anche

L’olio della mensa? Con le olive raccolte dagli alunni
Regola principale: raccolgo oggi e vado in frantoio oggi

Author

Potresti leggere