Ravioli al pesto e pomodorini con ripieno di burrata

Le ricette di Roberta
Views: 663

Un gustoso e fresco primo piatto per questa calda domenica di luglio è la ricetta che ci propone “La cucina di Roberta all’extravergine”. E quando parliamo di pesto – perché qui siamo in presenza di ravioli al pesto e pomodorini con ripieno di burrata  – non possiamo non pensare  alla Liguria. Dunque l’abbinamento non poteva che essere con un olio rappresentativo delle varietà tipiche di questa regione. La nostra Roberta ha scelto un blend dove, accanto alla più nota Taggiasca, vi sono varietà autoctone con propri apprezzati profumi e sapori. Eccoci pronti a metterci dunque al lavoro per una facile preparazione.

 

Difficoltà: facile
Preparazione: 20 min + 30 min riposo impasto
Cottura: 3/4 min
Dosi per: 6 persone
Costo: basso

INGREDIENTI

Per l’impasto:

  • 400 g farina 00
  • 4 uova
  • sale fino

Per il ripieno:

  • 1 burrata da c.ca 200/250 g

Per il pesto al basilico:·

  • 100 g foglie di basilico fresco
  • 50 g Parmigiano Reggiano Dop (Stravecchio) grattugiato
  • 30 g Pecorino sardo (Fiore Sardo)
  • 30 g Pinoli
  • 2 spicchi di aglio
  • sale fino
  • olio extravergine di oliva da Taggiasca, Colombaia, Merlina e Razzola

Aggiungere:
sale grosso (per la cottura dei ravioli)
6/7 pomodorini
Olio extravergine di oliva da Taggiasca, Colombaia, Merlina e Razzola – Fruttato medio

PREPARAZIONE
Per preparare i ravioli fatti in casa, cominciare dalla pasta all’uovo: su una spianatoia formare una fontana con la farina e al centro rompervi le uova; amalgamare con una forchetta quindi impastare fino a ottenere una pasta liscia ed elastica che andrà avvolta nella pellicola e fatta riposare a temperatura ambiente per 30 minuti c.ca.

Per il pesto al basilico: lavare le foglie di basilico sotto l’acqua corrente e asciugare con un canovaccio pulito; mettere il basilico nel boccale di un frullatore; versare l’olio evo nel frullatore insieme a un pizzico di sale, all’aglio e ai pinoli; frullare a intermittenza per qualche secondo (in questo modo il pesto non si scalderà troppo e manterrà un colore verde brillante); aggiungere infine i 2 formaggi grattugiati e frullare nuovamente a intermittenza fino a ottenere la giusta consistenza.

Per il ripieno e la preparazione dei ravioli: sbriciolare la burrata con le mani, scolare per eliminare il liquido in eccesso; stendere la sfoglia e con un coppa-pasta da 6/8 cm formare dei dischetti; in ogni dischetto mettete un po’ di burrata, sovrapporre un altro dischetto (cercando di togliere l’aria intorno al ripieno), chiudete il raviolo intorno con i rebbi di una forchetta.

Cuocete i ravioli in acqua bollente salata, scolare, aggiungere il pesto al basilico, mescolare delicatamente e servire aggiungendo qualche pezzo di pomodorino e un filo di olio evo da Taggiasca, Colombaia, Merlina e Razzola a crudo.

Tags: la cucina di roberta

Potrebbe piacerti anche

Previsioni olearie: se la Spagna piange, la Turchia non ride
Mosca dell’olivo più aggressiva: come agisce, come contrastarla

Author

Potresti leggere